La Sacra di San Michele la difesa dell’Arcangelo sull’Europa

La Sacra di San Michele la difesa dell’Arcangelo sull’Europa

La sacra di San Michele è uno dei sette monasteri che la leggenda volle lo stesso San Michele Arcangelo, generale delle legioni celeste, per difendere l’Europa dal Demonio. 7 monasteri dall’Irlanda a Haifa in Israele, passa da Saint Michael Mont in Cornovaglia, Mont Saint Michel i Francia, la Sacra in Piemonte, San Michele nel Gargano, Symi in Grecia. Una perfetta linea retta li unisce e tra Mont sain Michel e la Sacra e Monte sant’Angelo nel Gargano sono posti alla stessa distanza.

La Sacra è stata costruita poco prima dell’anno mille fuori dalle porte di Torino all’imbocco della Val di Susa. Si trova all’incrocio tra la via Francigena e la sacra Longobaldorum. La prima chiesetta intitolata a San Michele fu voluta dal vescovo di Torino Annuncone, ma la leggenda narra che San Michele Arcangelo apparve a San Giovanni Vincenzo discepolo di San Romualdo, vescovo di Ravenna che si ritirò a vita eremitica proprio nei pressi del tempietto dedicato a San Michele e iniziò a costruire un monastero sul monte Caprasio.

LA LEGGENDA

I lavori non avanzavano mai perchè le pietre posate durante il giorno, di notte sparivano. Il vescovo rimase così sveglio per capire chi rubava le pietre e vide uno stuolo di angeli che le portavano sul monte Pirchiriano dove oggi sorge il monastero. Dopo l’anno mille l’Abbazia venne affidata a 5 monaci benedettini.

Il monastero presto si popola di monaci e insieme ad essi iniziano i lasciti e le donazioni di tanta aristocrazia, fino a rendere l’abbazia la più grande e importante del Piemonte con possedimenti e monasteri affiliati in tutto il Piemonte e anche in Europa. La posizione strategica tra Piemonte e Francia ne fece in poco tempo una delle abbazie benedettine più potenti d’Europa e conobbe il suo apice alla fine del XIV secolo per iniziare un lento declino vocazionale, economico e finanziario nei secoli successivi. Dopo sei secoli di vita benedettina la Sacra di San Michele fu affidata ai padri Rosmiriani da re Carlo Alberto di Savoia nel 1836. Da quella data le salme di 24 reali si Savoia tumulanti nel duomo di Torino, vengono traslati nell’antico monastero.

Nel 1994 la Regione Piemonte riconosce il monastero come Simbolo del Piemonte, per la sua strategica importanza culturale e spirituale in Europa.

La Sacra ha ispirato il “Nome della Rosa” di Umberto Eco e nella stessa Abbazia è stato girato l’omonimo film Sean Connery.

SCOPRI I PRODOTTI DEI MONACI BENEDETTINI NEL NOSTRO STORE ONLINE

Un pensiero su “La Sacra di San Michele la difesa dell’Arcangelo sull’Europa

  1. Buonasera, mi sia consentito dissentire su una informazione “archeoastronomica” riportata nel vs. sito. L’autore del trafiletto in calce evidenzia che “Una perfetta linea retta li unisce e tra Mont sain Michel e la Sacra e Monte sant’Angelo nel Gargano sono posti alla stessa distanza”. Tutto ciò non risponde a verità”. Suggerisco di tener conto della sfericità della terra; basterà questo perché risalti il non allineamento tra i cinque monasteri. La terra è sferica e non piatta, pertanto lavorare con un planisfero (e tracciare linee congiungenti) è un gravissimo errore. Evidenzio ciò poiché mi occupo da anni di archeoastronomia e dei relativi calcoli necessari per determinare allineamenti e direzioni. Chiedo venia per la mia osservazione ma sono dell’avviso che è preferibile evitare di affermare l’esistenza di “verità non vere”. Consentitemi di suggerirvi di eliminare definitivamente il periodo in questione. Inoltre, laddove servono “numeri e risutati” certi, scaturiti dall’utilizzo di idonei algoritmi matematici, non esitate a contattarmi. Sarò ben felice di dimostrarvi (gratuitamente!) quanto da me affermato. Nicola – Bari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel

Necessari

I cookie necessari sono i cookie tecnici cioè quelli il cui utilizzo non richiede il consenso dell’utente.

Questi cookie sono essenziali per consentire di navigare in un sito web e utilizzarne tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, un sito web non potrebbe fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere. Un cookie di questo tipo viene inoltre utilizzato per memorizzare la decisione di un utente sull’utilizzo di cookie sul sito web.

I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando questa funzionalità.
In generale comunque i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante.

Chiudi

Cancel

Statistiche

I cookie statistici vengono utilizzati per monitorare le performances del sito, per esempio per conoscere il numero di pagine visitate o il numero di utenti che hanno visualizzato una determinata sezione.

I cookie statistici utilizzati dal nostro sito si avvalgono di servizio di Google Analytics.

L’analisi di questi cookie genera dati statistici anonimi e aggregati senza riferimento alcuno all’identità dei navigatori del sito. Sono utili anche per valutare eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sito stesso.

Chiudi

Cancel

Targeting

I cookie di targeting sono cookie impostati da terze parti come YouTube, Facebook, Twitter.

Questi cookie tengono traccia del tuo comportamento come la riproduzione di video o quali tweet hai già visualizzato.

Se non viene dato il consenso a questi cookie, non sarà possibile guardare i video su questo sito web o utilizzare la funzionalità di condivisione sui social.

Questi cookie possono essere utilizzati dal fornitore di cookie per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti pubblicità pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo Internet.

Chiudi